Bilancia in deficit, cosa accade alla valuta di riferimento

La bilancia commerciale è uno dei parametri che un trader deve seriamente prendere in considerazione. E’ in grado, infatti, di impattare fortemente sul forex e sulle coppie valutarie. Il meccanismo con cui agisce è molto semplice, ma alla teoria spesso non corrisponde la pratica. Tutto ciò a causa del sentiment e del clima di fiducia che si può sviluppare attorno a una valuta rispetto che attorno a un’altra.

Come funziona la bilancia dei pagamenti? Semplicemente, per bilancia dei pagamenti (o commerciale) si intende il confronto tra l’export e l’import di un paese, ossia tra quanto vende all’estero e quanto compra dall’estero.

Quando l’export supera l’import, la bilancia è in positivo, o in surplus, o in avanzo. Quando l’export viene superato dall’import, si dice che la bilancia è in negativo, o in deficit, o in disavanzo.

Di seguito, qualche informazione sulle modalità di impatto della bilancia commerciale nel forex.

La bilancia commerciale orienta e determina le “domande di valuta” e, di conseguenza, la massa monetaria legata a questa o a quella valuta. Il motivo di ciò è molto semplice e va rintracciato nell’obbligo di acquisire la merce con la valuta di provenienza. Se l’Italia acquista qualcosa dalla Giappone, l’Italia pagherà in yen e non in euro. Se consegue che in Giappone “ci saranno più yen” di quanto non ce ne fossero prima.

Questo avvenimento contribuisce, in teoria, a svalutare la moneta esportatrice. Peccato però che intervengano altri fattori a inceppare la cinghia di trasmissione tra teoria e pratica. Come specificato sopra, a influire è il clima di fiducia.

Se la bilancia è positiva, l’immagine che ne esce fuori del paese è molto forte. La tendenza è quindi a comprare la moneta di quel paese, avvenimento che contribuisce a rafforzare la moneta. Ne consegue che una bilancia positiva crea un percorso di rafforzamento e una bilancia negativa crea una percorso di indebolimento.

Si può affermare che, in caso di deficit, la moneta di riferimento rischia di indebolirsi rispetto alle monete che, di contro, hanno fatto registrare un surplus.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *