Clandestick: le configurazioni più importanti

Il grafico a candlestick è lo strumento migliore per comprendere in che situazione versa il mercato e redigere strategie vincenti. Un processo, questo – studio più strategia – che tutti i trader devono seguire se vogliono frequentare il mercato delle valute con profitto. L’idea che per guadagnare nel forex sia sufficiente il coraggio e l’inventiva è profondamente sbagliata. Osservare, interpretare, pianificare: sono questi i tre pilastri.

Da questo punto di vista, le candlestick rappresentano l’ideale. Permettono di assorbire un numero altissimo di informazioni e di farlo in un tempo minimo: sono facili da leggere e, fino a un certo livello, persino intuitive.

Le candlestick “reagiscono” esteticamente a quello che accade nel mercato. Ossia assumono diverse “configurazioni” coerentemente con l’andamento dell’asset. Conoscere il signficato di queste figure che si vengono a creare vuol dire abbreviare il lavoro di interpretazione. Sono semplicemente esplicativi di ciò che “si dovrebbe fare”.

Di seguito, una panoramica sulle configurazioni candlestick più importanti.

Abandoned baby. Questa configurazione è formata tra candele. Quella al centro è una “doji line”, ossia una candela senza corpo ma dotata solamente di shadow (appare come una croce). Le lower shadow della prima e della terza candela sono distanti dalla upper shadow della doji.

abandoned baby.gif

Abandoned baby

Doji. Questa configurazione consiste, appunto, in una candela in cui il corpo è assente e sono presenti solo le shadow. Informa dunque che l’apertura e la chiusura sono uguali ma si sono verificati minimi e massimi. Suggerisce una forte incertezza da parte del mercato.

doji line

Engulfing Pattern Rialzista. Esteticamente, questa configurazione evidenzia una candela rossa e una candela verde. Il corpo della seconda candela è molto più grande della prima, anche di due o tre volte. Il suggerimento in questo caso è l’immnenza di un trend rialzista. Le ombre vanno ignorate.

Bullish-Engulfing-Pattern

Engulfin Pattern Ribassista. Simile al precedente ma cambiano i colori: la prima candela è verde e la seconda è rossa. Cambia anche la previsione: nella fattispecie, si parla di possibile trend ribassista.

Bearish-Engulfing-Pattern

Long Candle. E’ una candela lunga. Il requisito principale è il rapporto di 3:1 tra il corpo della candela in oggetto e il corpo della candela precedente.

Long Legged Doji. E’ una doji particolare. Il corpo è ovviamente assente ma le ombre sono veramente lunghe. Suggerisce un massimo momento di decisione da parte dei trader.

Marubozu. Una candela senza ombre. Rivela che il mercato ha le idee chiarie, dunque si presuppone il proseguimento del trend in atto.

marubozu

Piercing Line. E’ formata da due candele. La prima rossa e l’altra verde. La seconda inizia in un punto posizionato in basso rispetto alla lowershadow della prima, ma prosegue fino a metà corpo. Annuncia una possibile inversione di trend.

piercing line.gif

Piercing Line

Hammer. Una candela dal corpo verde ridotto, dalla upper shadow ridotta e dalla low shadow molto grande. Suggerisce che i trader hanno toccato il fondo e ora consolidano le proprie posizioni.

hammer

Hanging Man. Identica alla hammer, con l’unica differenza che a essere lunga è la upper shadow. Vuol dire che che il mercato è nel pieno del suo periodo rialzista, ma che alcune vendite improvvise stanno generando instabilità.

hangingman

Three Crows. Questa configurazione è rappresentata da tre candele, tutte ribassiste e tutte con shadow più o meno accentuate. Ognuna apre vicino al minimo fatta registrare dalla precedenza. Indica che un forte trend ribassista è in atto.

tre corvi neri

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *