Come calcolare il valore di un pip nel forex

Il forex è un argomento specialistico e per questo motivo possiede un suo linguaggio specifico. Comprenderlo è essenziale per almeno un paio di motivi. In primo luogo, il rapporto tra broker e trader spesso è dominato da questa terminologia.

Il secondo motivo ha a che fare con la formazione. Prima di iniziare a investire, e quindi rischiare il denaro e il proprio tempo, è necessario dotarsi di un bagaglio di conoscenze approfondite. Per farlo, occorre studiare testi specialistici, leggere guide e comunicare con gli altri investitori.

Il registro linguistico, in tutti questi casi, non è comune ma, appunto, specialistico. Senza le conoscenze lessicali, non v’è comprensione.

Tra i termini base, e quindi onnipresente, c’è il pip. Qual è il suo significato? E che ruolo gioco in prospettiva guadagno? In definitiva, è possibile affermare che i guadagni sono misurati dai pip, perché sono questi a rappresentare la principale unità di misura dei valori delle coppie valutarie.

Cosa è un pip e come si calcola il valore

Pip letteralmente significa, tra le altre cose, “puntino”. Basterebbe questo significato a dare l’idea, magari con qualche aiuto, di cosa sia realmente un pip. Questo, infatti, è definibile come la più piccola variazione nel valore di una valuta. E’, in estrema sintesi, l’unità di misura di tutte le coppie. In verità, è una unità strana, perché il suo valore cambia in base all’oggetto di riferimento. Se si ha a che fare con la coppia Eur/Usd, un pip avrà un valore. Se si ha invece a che fare con la coppia Usd/Chf, il valore sarà diverso.

In questo senso, la divisione principale è tra le coppie che hanno il dollaro al denominatore (quindi come seconda valuta) e le coppie che hanno il dollaro al numeratore. Nel primo caso, il valore è sempre lo stesso. Nel secondo caso, il valore del pip cambia in base al valore della coppia, quindi è estremamente mutevole.

Calcolare il valore di un pip quando il dollaro è al denominatore

La formula è davvero semplice e alla portata di tutti. Semplicemente, si divide l’entità del lotto per 10.000. Se il lotto è standard, quindi consta di 100.000 dollari, allora la variazione di un pip causerà un guadagno o una perdita di 10 dollari, e dunque varrà proprio 10 dollari. Se il lotto è di 10.000, un pip varrà 1 dollaro e causerà un guadagno o una perdita corrispondenti a questa cifra.

Il caso tipico in cui questo calcolo risulta valido è la coppia più importante in assoluto (perché muove la massa di liquidità più grande): l’Eur/Usd.

Calcolare il valore di un pip quando il dollare è al numeratore

E’ il caso di coppie come l’Usd/Cfh, l’Usd/Jpy, l’Usd/Cad, L’Usd/Aud (rispettivamente dollaro e franco svizzero, yen giapponese, dollaro canadese, dollaro australiano.

La formula è all’apparenza più complessa ma comunque facilmente comprensibile.

Valore decimale del Pip x Lotto
————————————
Prezzo di cambio corrente

Dove per valore decimale si intende la minima variazione che può coinvolgere la coppia. Es. per lo Usd/Jpy è 0,0001. Dunque, ipotizzando di essere sul dollaro-yen e di avere un lotto di 100.000, il valore di un pip sarà:

0,0001 x 100.000 / 106.73227 = 0,93 dollari

Come si può intuire facilmente, il valore di un pip, anche nel caso si mantenesse come riferimento sempre il dollaro-yen, è variabile: è sufficiente che cambi il prezzo corrente, eventualità che si verifica frequentissimamente.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *