Cosa sono le opzioni binarie? Come si Guadagna?

Cosa sono le opzioni binarie?

Si tratta di una domanda che ormai in molti si pongono ed alla quale cercheremo di dare una valida, ma allo stesso tempo semplice risposta.

Le opzioni binarie sono uno strumento finanziario attraverso il quale è possibile ottenere elevati profitti. Si tratta inoltre di uno strumento legale ed autorizzato dall’Unione Europea, a differenza di quanto se ne legge in giro.

Ma come si guadagna con le opzioni binarie?

Avrete già letto in giro della possibilità di ottenere ottimi guadagni con le opzioni binarie, magari senza aver capito cosa fossero o come funzionassero. Si, ciò è vero, è possibile guadagnare con le opzioni binarie, tuttavia, prima di pensare a fare soldi è importante capire nella pratica cosa sono le opzioni binarie.

Definizione di opzioni binarie

Le opzioni binarie sono uno strumento finanziario derivato, quindi, uno strumento il cui valore dipende dai movimenti di prezzo di altre attività. L’opzione binaria di per se, non è un bene, non consente di acquistare alcun bene e non offre alcun diritto o alcun possesso su nessun bene, è semplicemente un contratto attraverso il quale broker offre la possibilità di scommettere sulla possibilità che un certo bene (asset) crescerà o diminuirà di prezzo rispetto al prezzo di partenza. In breve, è come piazzare una scommessa, ma non su una squadra di calcio o sui cavalli, bensì su un bene.

In particolare, i beni sui quali è possibile piazzare la scommessa, cioè acquistare un’opzione binaria, sono le materie prime, anche chiamate commodities, i titoli azionari o stocks, il forex con le differenti valute, ed infine gli indici di borsa.

A seconda del broker di opzioni binarie che si sceglie, si avrà la possibilità di puntare sul bene Google, piuttosto che su Amazon, oppure sul petrolio o l’oro nell’ipotesi di materie prime, sull’asset EUR/USD e così via.

Come funzionano le opzioni binarie?

A questo punto si rende necessario capirne il funzionamento. Quindi, alla domanda: “come funzionano le opzioni binarie” noi rispondiamo in questa maniera:

Abbiamo detto che si tratta di una sorta di scommessa sull’andamento di un bene, ma quali sono queste scommesse e come funzionano?

A seconda del tipo di opzioni binaria che si seleziona, la scommessa viene definita:

  • Opzione binaria classica, alcuni broker utilizzano termini come Digital, Alto/Basso, Su/Giù, UP/Down, Call/Put
  • Opzioni one touch o anche touch/no touch , chiamate in italiano tocca/non tocca o un tocco
  • Opzioni boundary, anche intervallo o range

Queste sono le tre tipologie prevalenti, poi, a seconda del broker e dell’inventiva degli esperti sono nate altre tipologie che brevemente riassumiamo:

Opzioni binarie 0-100

Opzioni sell oppure option+

Opzioni a breve scadenza (in questo contesto rientrano le opzioni 30, 60 90 secondi e le 2 e 5 minuti

Opzioni di coppia oppure pair

Opzioni builder

Opzioni a lunga scadenza

Opzioni Ladder

In tutte e tre le tipologie prevalenti, è necessario, o sufficiente, a seconda di come si veda la questione, prevedere l’andamento dell’asset (il bene) su cui si scommette, ad una scadenza prestabilita. Il trader, cioè colui che decide di acquistare opzioni binarie, in questo caso potresti essere tu che stai leggendo questa guida, non deve fare altro che selezionare il tipo di opzione binaria preferita, quindi scegliere l’asset (il bene), il tempo di scadenza e la somma che intende investire.

A questo punto, la sua scelta consisterà nel cliccare su uno dei due bottoni disponibili: Call o put per le opzioni classiche, tocca o non tocca per le opzioni touch, dentro o fuori per le opzioni intervallo.

E’ importante notare come la terminologia utilizzata dai broker possa variare, qualcuno ad esempio chiama i bottoni delle opzioni classic con i termini Alto/Basso, qualche altro utilizza i termini Up/Down, in alcuni casi è la traduzione dall’inglese all’italiano che ha creato queste differenze, tuttavia, il funzionamente delle opzioni rimane invariato.

Opzioni binarie Alto/Basso

Se si seleziona call si sta scommettendo sulla possibilità che il prezzo del bene crescerà alla scadenza rispetto al prezzo di acquisto, se invece si seleziona put si scommette sul caso opposto. Tutto qui, niente di complicato. Nell’ipotesi in cui la previsione risulterà azzeccata, il trader riceverà un profitto pari al 70-85% dell’importo investito, nel caso opposto perderà tutto o parte del capitale scommesso. Per alcune opzioni infatti il broker consente un rimborso che varia dal 5% al 25% della somma scommessa.

Le opzioni binarie touch e intervallo hanno la stessa logica della doppia possibilità di scelta, ma gli obiettivi sono differenti.

Opzioni binarie touch

Analogamente alle opzioni binarie Alto/Basso, si scommette solo su due possibili alternative, ma in questo caso sulla possibilità che il prezzo del bene toccherà oppure no un determinato livello di prezzo. Anche in questo caso, se la previsione risulterà azzeccata si otterrà un payout del 70%-85%, se errata si perderà tutto o parte del capitale scommesso. La differenza con le opzioni binarie classiche è evidente, sebbene non immediatamente intuibile. Con le classic infatti lo scopo del trader consiste nel prevedere se un bene crescerà o meno alla scadenza, rispetto ad un prezzo di partenza, mentre con le opzioni touch si scommette sulla possibilità che un determinato prezzo sia raggiunto o meno entro il tempo fissato.

Opzioni binarie intervallo

La logica è sempre la stessa e non varia per tutte le tipologie di opzioni binarie, gli scenari possibili sono sempre due, al trader viene lasciato il compito di scommettere su uno o sull’altro. Alla scadenza prestabilita, una delle due scelte risulterà vincente, l’altra perdente. In questo caso le possibilità sono: Il prezzo del bene si manterrà all’interno di un certo intervallo di prezzo, il prezzo del bene uscirà fuori da questo intervallo. I tasti di scommessa riporteranno la formula Dentro o Fuori, oppure In/Out. Anche per le opzioni intervallo si possono fare le medesime considerazioni per ciò che riguarda payout ed eventuali perdite.

Sebbene nei tre differenti casi il tipo di scommessa sia diverso, le tre tipologie di opzioni binarie hanno lo stesso meccanismo comune: Fare una scelta su due possibili esiti, che nel caso delle classic può essere Alto/Basso o Call/Put, nel caso di opzioni touch è del tipo touch/No touch, mentre nel caso delle opzioni intervallo sarà del tipo Dentro/Fuori.

Quanto si guadagna con le opzioni binarie?

Se ancora non fosse chiaro, quanto si può guadagnare e quanto si può perdere con le opzioni binarie si conosce fin dall’inizio. E’ dunque impossibile ritrovarsi con spiacevoli sorprese, d’altra parte non esiste la possibilità di fissare stop loss o take profit. Tutto viene stabilito in via predeterminata, prima di scommettere.

Le percentuali di profitto sono fissate fin dall’origine, ma l’entità dipende dal broker, dal bene selezionato e dal tempo di scadenza scelto. Per quanto riguarda invece l’ipotesi di perdita del capitale, alcuni broker dispongono dell’opzione tasso di rimborso o anche assicurazione, la quale consente di ricevere indietro una parte del capitale perso, di norma, compreso tra il 5% ed il 25%.

Se prendiamo in considerazione le opzioni classiche, di norma, i rendimenti su un singolo investimento oscillano tra il 70% e l’85%. Questo significa che se ad esempio investiamo 100€ su una scommessa, ed il ritorno sulla stessa è del 70%, abbiamo guadagnato 170€. Il rendimento standard cambia a seconda del tempo di scadenza selezionato, del bene scelto, ed anche del broker che utilizza propri sistemi di valutazione. Stesso discorso può farsi anche per le opzioni touch e per le intervallo.

Esistono poi le opzioni binarie touch e intervallo ad alto rendimento. In questo caso, il broker sceglie degli obiettivi da raggiungere molto più difficili, e quindi aumenta i rendimenti finali. Teoricamente non esistono rendimenti massimi, tutto dipende dalla difficoltà dell’obiettivo da raggiungere (ad sempio toccare un certo prezzo entro un brevissimo lasso di tempo), e da quanto il broker sia disposto a sborsare. Per esperienza possiamo affermare che in linea generale, i rendimenti delle opzioni binarie touch ed intervallo ad alto rendimento oscillano tra il 200% ed il 600%.

Esempio pratico d’investimento sulle opzioni binarie

Prendiamo ad esempio un tipico acquisto di opzioni binarie sull’asset EUR/USD. Come vedete, il profitto in caso di vincita sarà del’85%.

investimento opzioni binarie tab 1

Dopo aver selezionato l’asset, si sceglie la somma da investire e si procede all’acquisto premendo su:

Up – nell’ipotesi di previsione rialzista

Down – nell’ipotesi di previsione ribassista

Successivamente si attende la scadenza.

FinestraUp_Down

Ipotizziamo di acquistare un’ opzione binaria Alto, quindi premiamo su UP. La scadenza è fissata alle 09:30di oggi.

Scommettiamo su Alto, quindi sulla crescita del cambio EUR/USD

Se alla scadenza il prezzo del cambio EUR/USD sarà più alto rispetto a quello di partenza vinceremo la scommessa, altrimenti la perderemo.

Scommettendo 100€ su Alto il guadagno sarà di 100€ + 85%, ovvero 185€.

Se sbaglieremo previsione, perderemo la scommessa senza ricevere alcuna somma perché per questa opzione il broker non propone alcun rimborso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *