Forex e psicologia: ecco la qualità che il trader deve avere obbligatoriamente

A un primo approccio si potrebbe pensare che il forex sia una questione di fortuna. I meno sprovveduti (tra gli inesperti) potrebbero invece pensare che sia tutta una questione di tecnica, di conoscenza, di saper fare. Certamente questi due elementi sono importanti al fine di una frequentazione proficua del mercato valutario.

C’è però un elemento che forse più di tatti segna il limite tra un trader bravo e un trader mediocre. E’ un elemento che non ha a che fare con i numeri, e nemmeno con la conoscenza. Piuttosto, ha a che fare con la psicologia. Questo elemento è in verità una qualità di natura psicologica che i trader devono maturare il prima possibile. Questa è la disciplina.

Non è un caso che molti trader di successo siano ex militari di professioni. Chi ha fatto il soldato, ha radicato dentro di sé il concetto di disciplina. La mantiene nonostante le insiede e i mille stimoli dell’esterno.

Perché la disciplina è molto importante? Sostanzialmente, perché è un baluardo. In particolare, è un baluardo nei confronti dell’irrazionalità che, ritornando al forex, è la bestia nera di ogni trader. Accade sempre così: il trader ha studiato, ha analizzato i grafici, ha redatto una strategia. Poi, al primo pericolo (o anche al secondo o al terzo) si fa prendere dalla paura di perdere il denaro che ha investito.

Cosa fa in questo caso il trader mediocre? Cerca di sfuggire alla paura semplicemente negandola. E negandola continua a investire su quella operazione, proprio su quella che magari sarebbe meglio chiudere. Il tutto nella speranza che il vento cambi – così, per caso – e la ruota giri a suo favore. Insomma, non rispetta le regole che lui stesso si è dato, i limiti che lui stesso si è imposto.

Proprio qui interviene la disciplina. Per questo è un baluardo.

Quindi guai a non ascoltare la propria paura, è il segnale che ci avverte che proprio in quel momento la disciplina è importante.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *