Forex, i postulati dell’analisi tecnica

L’analisi tecnica è uno dei pilastri del capitolo “analisi” su forex. Ovviamente, il discorso vale per il trading in generale, ma per il mercato assume un’importanza capitale per via della complessità che il forex sconta sul resto delle attività di trading.

In che cosa consiste l’analisi tecnica? Essa prevede, sostanzialmente, lo studio dei dati e la loro elaborazione al fine di comprendere l’andamento del mercato e redigere strategie vincenti. La caratteristica principale è l’utilizzo degli indicatori, strumenti che procedono dall’elaborazione dei dati, in grado di fornire informazioni – almeno sulla carta – accurate circa il presente e il futuro del mercato.

L’analisi tecnica in genere si accompagna all’analisi fondamentale ed emotiva. La prima studia l’influenza dei fattori economici nel forex, la seconda invece studia il sentiment, ossia l’umore degli investitore. In genere, tra le tre analisi persiste un sentimento di rivalità, specie tra la tecnica e la fondamentale.

Qual è la più efficace? Per rispondere a questa domanda è necessario comprendere lo “spirito” dell’analisi tecnica, che è riassumibile in due postulati.

L’analisi tecnica rischia di apparire come una pratica dogmatica. Infatti, i fautori più entusiasti sostenono che l’analisi tecnica sua l’unica delle analisi ad avere ragione di esistere. Basta a se stessa, non necessita del supporto né dell’emotiva né della fondamentale.

Il primo postulato recita: “Il mercato sconta tutto“. Il significato di questa frase è semplice: i dati che fornisce il mercato sono il risultato degli scambi avvenuti tra gli investitori ma anche delle dinamiche economiche, psicologiche e sociali che sono avvenute al di fuori del mercato stesso. Dal momento che tutte le evidenze necessarie sono incorporate, le analisi fondamentale ed emotiva sono superflue.

Il secondo postulato recita: “Il mercato è ciclico. La storia si ripete“. E’ forse il postulato più importante. L’intera analisi tecnica si basa sul fatto che, nel momento in cui una condizione si ripete, a ripetersi sono anche le conseguenze. Dunque, se un’indicatore esprime uno stato simile a uno registrato in passato, allora il mercato si comporterà come si è comportato in quello specifico momento.

Questi postulati sono oggetto di discussione. La maggior prate dei trader pensa che, semplicemente, esistono alcuni “fatti” che l’analisi tecnica non sa spiegarsi. E’ allora che analisi fondamentale ed emotiva entrano in gioco.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *