Forex sull’Ipad: le applicazioni più efficaci

Il mobile ha rivoluzionato la nostra quotidianità. Non è solo una cosa tecnologica. Buona parte della attività, oggi, possono essere realizzate con smartphone e tablet. Questo cambiamento ha interessato anche il complesso mondo del tradin e, di riflesso, anche quello del forex. Può sembrare strano, ma oggi un numero sempre maggiore di trading commercia in valute dal telefonino o dall’iPad.

Non si tratta di una novità da poco. Anche perché questo modo di partecipare al mercato pone in essere dinamiche che si differenziano non poco (sotto certi aspetti) dalle modalità tradizionali – molto banalmente quelle che si sono sviuppate nel trading su laptop.

Tradare in mobile impone la ricerca più approfondita possibile su quale applicazione sia meglio utilizzare. Questo tipo di ricerca può essere accostata, per importanza, a quella che viene effettuata per la scelta di broker e piattaforma. Di seguito, una panoramica sui software migliori, con un occhio di riguardo per quelli targeti Apple (quindi disponibili su iPad e iPhone).

Prima di iniziare a illustrare le applicazioni migliori, è necessario fare un appunto sul trading forex da mobile. Conviene tradare da questo tipo di device? La risposta, in verità, è “nì”. Vanno evidenziate, infatti, pesanti “controindicazioni”.

La prima è di natura tecnica. Per quanto le applicazioni possano essere ben fatto, non raggiungono il livello delle versioni per pc. Ovviamente si tratta di un limite superabile, dal momento che la tecnologia va avanti, ma la situazione per ora è questa.

La seconda controindicazione è di natura emotiva e psicologica. Il forex è un’attività stressante, in cui è facile perdere la ludicità (elemento necessario per una frequentazione proficua). E’ essenziale ritagliarsi del tempo, staccare la spina e riposarsi. Ma siamo sicuri che un trader riesca a “rigenerarsi” se ha la possibilità di tradare anche quando non è sulla scrivania? Si tratta di una domanda retorica, ovviamente.

Ad ogni modo, queste sono le migliori app disponibili sui prodotti Apple (iPad e iPhone).

Oanda Forex . E’ considerato universalmente come uno dei migliori software per fare forex su device mobile. E’ molto simile, per qualità, alla versione per Pc. Manca giusto qualche funzionalità. Per quanto riguarda l’offerta di indicatori, invece, sfioriamo l’eccellenza.

Bloomberg. Il punto di forza di questa applicazione sta nell’analisi fondamentale. Offre molte notizie fresche, con tanto di interpretazioni – ovviamente in chiave forex. Purtroppo la stessa qualità non si registra sul fronte meramente tecnico, però non si può negare che rappresenti un’ottima risorsa.

Trade Interceptor. Un po’ come Bloomberg, ma con qualcosa in più, anzi in meno: non permette di tradare. Qual è dunque la sua ragion d’essere? Anche qui il lato “informativo” è ben fatto. L’eccellenza però riguarda non solo l’analisi fondamentale ma anche quella tecnica: l’offerta di grafici è veramente molto buona.

iTrade Mobile. Molto simile a Oanda, è considerata dai fan di Apple la migliore in assoluta. Ha una nota dolente: il prezzo (più alto della media).

ForexYard. La qualità in questo caso è media. Può essere considerata come la versione meno performante di Oanda e iTrade Mobile. Il suo pregio è però la versatilità: gira sia su Android che su Apple.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *