ItForum presenta i nuovi software per il forex

Il panorama dei software per fare trading è abbastanza affollato ma non è ancora saturo. Alcuni spazi si sono aperti a seguito dell’incredibile diffusione dei device mobili. Buona parte delle attività che prima si svolgevano in laptop, adesso si svolgono anche su tablet e smartphone. Lo stesso vale anche per il trading – e il trading su forex. Il risultato è la nascita di nuove app mobile per fare forex.

Un esempio della pervasività di questo fenomeno è dato dall’ItForum, rassegna che ospita innovazioni nel campo della tecnologia It e non solo. Quest’anno si terrà a Rimini dal 22 al 23 maggio.

La fiera darà spazio alle nuove creazioni delle banche online, pensate proprio per i trader del forex. La maggior parte di queste è rappresentata da app per device mobile ma si segnalano anche novità interessanti per i software in laptop.

WeBank presenterà una versione aggiornata del già famoso software T3, disponibile attualmente per i sistemi iOS (quindi per iPad e iPhone). E proprio il sistema è il protagonista del nuovo T3. Per la precisione, il sistema Android. T3 dunque è da oggi disponibile anche per i dispositivi “non Apple”. In più, WeBank ha introdotto una leva personalizzabile fino al valore di 20:1 (questo vuol dire che è possibile guadagnare venti volte in più rispetto alla giacenza).

Fineco presenterà invece …, un app non incentrata sui trader ma utile anche per loro. Si tratta in buona sostanza di un software in grado di garantire al cliente il massimo delle informazioni sul proprio conto corrente in ogni momento e in ogni luogo.

Blinck ha deciso di puntare ancor su Scalper, software di punta, aggiungendo però una funzione importante: Multicurrency Extendend. Questa permette di aprire conti in valute estere. Tra queste spiccano franco svizzero, corona norvegese, dollaro statunitense e dollaro canadese.

Directa ha adottato la stessa strategia (quella dell’aggiornamento di programmi già esistenti). Il risultato è che la piattaforma Darwin offrirà: il book orizzontale dispositivo, il portafoglio integrato, il drag&drop degli strumenti finanziari, le Api. Queste ultime sono delle funzioni in grado di fare interagire interfacce di diversi dispositivi e porle in collegamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *