Media mobile nel Forex: cos’è e a cosa serve

L’analisi tecnica nel Forex corrisponde allo studio degli indicatori al fine redigere una strategia quanto più possibile vincente. Tra gli indicatori più apprezzati e più facilmente utilizzabile spicca la media mobile. Di cosa si tratta? E’ veramente utile?

A quest’ultima domanda è possibile rispondere in maniera affermativa, ma a qualche condizione. Il più importante di questi è considerare la media mobile come un segnale abbastanza affidabile ma di certo non infallibile. Ovviamente, più il dato ricavato è complesso, più “certo” risulterà il segnale.

Per media mobile si intende una linea che viene rappresentata nel grafico. Questa è formata dalla media che il valore fa segnare in riferimento a un numero determinato di periodi precedenti al periodo di riferimento.

Si distinguono medie mobili veloci e medie mobili lente, ma anche medie mobili semplici e medie mobili doppie. Di seguito, un excursus sulle medie mobili e qualche informazione circa il loro utilizzo.Media mobile lenta. E’ una media mobile che viene ricavata prendendo in considerazione un numero alto di periodi precedenti a quello di riferimento. In genere si parla di più di 60 giorni.

Media mobile veloce. E’ una media mobile che viene ricavata prendendo in considerazione, differente al caso precedente, un numero piuttosto basso di periodi. Solitamente non vengono superati i 30 giorni.

Media mobile semplice vs Media mobile doppia. L’unica differenza tra i due casi è che, nel primo, vi è una sola linea (che corrisponde alla media dei periodi precedenti), mentre nel secondo nel grafico compariranno due linee. Ognuna di queste corrisponde a una media mobile, una di queste è lenta e l’altra è veloce.

L’utilizzo. In genere, si registra un segnale ribassista quando la media semplice incontra dall’alto verso il basso il valore dell’asset e continua con questa tendenza. Si registra un segnale rialzista quando la stessa media semplice incontra il valore dal basso verso l’alto.

Per quanto riguarda la media mobile doppia vale lo stesso discorso delle medie mobili semplice. L’unica differenza, che è in verità sostanziale, è dato dal fatto che “l’incontro” non avviene tra media e valore ma tra media e media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *