Pattern di continuazione: In neck line e On neck line

Più volte sul nostro sito abbiamo visto quanto possa essere utile cercare di padroneggiare nel migliore dei modi l’analisi tecnica con le candele giapponesi al fine di ottenere una dovuta soddisfazione nel consolidamento di adeguate e proficue strategie di trading.

Ebbene, più volte abbiamo altresì ripetuto quanto sia utile cercare di prendere confidenza con i pattern, particolari schemi di candele giapponesi ai quali si è soliti ricollegare l’evidenza di specifiche informazioni di continuazione del trend (appunto, pattern di continuazione) e di inversione di tendenza (appunto, pattern di inversione).

Pattern di continuazione

Sul fronte dei primi, non possiamo che citare quest’oggi la presenza dei pattern di In neck line e On neck line. Non certo gli unici due pattern di continuazione che troveremo nella nostra analisi delle candele giapponesi, ma certamente due dei più frequenti all’interno dello studio dei grafici delle candlestick. Vediamoli uno per volta.

In neck line

Questo pattern di continuazione è piuttosto simile ad un altro pattern chiamato Thrusting line bearish. Posto in un trend decrescente, configura un tentativo di recupero da parte di una seduta di negoziazione, con il movimento rialzista che – tuttavia – si concluderà allo stesso valore della chiusura precedente ribassista.

Diamo un’occhiata a questo pattern:

pattern-1

Vediamo chiaramente come la seconda candela (quella bianca) abbia manifestato la chiusura di una sessione positiva, ma il prezzo di chiusura non è riuscito a distanziare il prezzo di chiusura della sessione precedente, dimostrando quindi che il movimento rialzista non ha la forza sufficiente per dar vita a una nuova tendenza. Ne deriva che la tendenza ribassista dovrebbe continuare a manifestarsi anche nel corso delle sedute successive.

Il modello è abbastanza semplice da utilizzare ma, purtroppo, non estremamente affidabile (per tale ragione ne sconsigliamo la fruizione quale unico strumento di analisi: sarebbe invece buona abitudine, così come avviene per qualsiasi candela, cercare di abbinare il suo uso ad altri strumenti di analisi).

On neck line

L’On neck line, come risulta intuibile dall’accomunanza stilistica e di denominazione, è un pattern di continuazione che risulta essere sostanzialmente identico all’In neck line, presentando tuttavia meno forza da parte degli investitori rialzisti, che non riescono a portare il valore della seconda candela oltre il minimo della prima. Risulterà quindi inevitabile la prosecuzione del trend ribassista.

Anche in questo caso, cerchiamo di dare un’occhiata al grafico:

pattern-2

Lo schema è quasi uguale all’In neck line. La differenza è rappresentata dal fatto che il prezzo di chiusura della seconda candela (quella bianca) non riesce ad avvicinarsi al prezzo di chiusura della candela precedente.

Anche questo modello è molto semplice da utilizzare. Nel secondo giorno si è verificato un piccolo rally, ma la forza dimostrata dal movimento rialzista è stata deludente: ne conseguire la ripartenza della tendenza ribassista, con un’affidabilità che risulta essere maggiore rispetto all’attendibilità generata dal precedente In neck line.

In ogni caso, come abbiamo già avuto modo di ricordare nelle righe che precedono, costituisce errato convincimento quello che vi porterà all’utilizzo di questi pattern di continuazione quale uniche bussole dell’assunzione delle vostre strategie di trading. Le analisi tecniche compiute con le candele giapponesi possono certamente rappresentare dei validi aiuti per poter formare una propria strategia di investimento, ma assunte da sole, senza un ulteriore supporto di conferma o smentita, anche le candele giapponesi più “solide”, e i pattern di continuazione o inversione più stilisticamente “puliti”, possono rappresentare delle trappole metodologiche particolarmente pericolose. Fate pertanto attenzione, e arricchi di conoscenze e di elementi nozionali la vostra elaborazione, al fine di non correre il rischio di essere indotti in errore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *